Cornetti integrali al miele

I cornetti integrali al miele sono il modo più dolce per iniziare la giornata, una coccola per il buongiorno! 🙂 Una ricetta sana, fatta in casa, che ci dà delle brioches soffici, fragranti e deliziose!

Pur non essendo sfogliati come i croissants del bar infatti (che hanno questo risultato per la grande quantità di burro e di cui magari un giorno vi posterò la ricetta), questi cornetti integrali al miele sono soffici, fragranti e deliziosi! Ho scelto di preparare questo gusto perché sono i miei preferiti: solitamente al bar infatti troviamo le brioches integrali o ai cereali ripiene di miele o marmellata di mirtilli; ma potete usare le farine che volete, l’unica condizione è che sostituiate la farina integrale lasciando la farina 0 (Manitoba) che è un tipo di farina con resistenza “forte” che si usa per questo tipo di lievitati. Sbizzaritevi quindi con farina 00 e farina 0 oppure con farine particolari come kamut, di segale, ecc. e con i ripieni che preferite 🙂 Dopo 3 ore di lievitazione e 15 minuti in forno avrete la casa inondata del profumo di questi meravigliosi cornetti integrali al miele!

in fondo agli ingredienti trovate note e consigli anche per vegan.

Lista Ingredienti :

  • 380 gr. di farina integrale *
  • 120 gr. di farina 0 (ovvero farina Manitoba)
  • 150 gr di latte temperatura ambiente
  • un cubetto di lievito (25 gr.)
  • 70 gr di zucchero (o 40 gr. di Stevia)
  • 2 cucchiai di miele
  • 2 uova
  • 100 gr di burro (oppure come ho fatto io:  40 gr di burro e 40 gr. di olio di semi = per avere un risultato più leggero)**
  • zucchero a velo per spolverizzarli dopo la cottura

* per le farine l’importante è che ci siano 380 gr. di una farina a piacere + 120 gr. di manitoba
** ho messo 40 gr di burro e i restanti (60 gr.) li ho sostituiti con l’olio seguendo la legge di sostituzione burro/olio che prevede 2/3 di olio rispetto alla dose di burro, quindi 2/3 di 60 = 40 gr.

per i vegan: sostituite il burro con l’olio (70 gr.), al latte vaccino quello di soia e non mettete le uova. Ho fatto un impasto vegan per provare il risultato ed è pressoché identico. l’unico accorgimento: se il latte di soia è di quelli zuccherati, omettete lo zucchero perché basta il miele. Un trucco per evitare si secchino nei giorni successivi (dato che non mettete le uova) è quello di fare un emulsione con il latte e l’olio (li frullate insieme con un mixer fino ad ottenere una crema densa) e inserirli in questo modo nell’impasto. 🙂

Informazioni aggiuntive :

  • Dose: una ventina di cornetti
  • Difficoltà: medio-alta
  • Tempo di preparazione: 2 ore per la prima lievitazione + 1 ora per la seconda lievitazione + 13 minuti di cottura
  • Costo: basso

Preparazione:

Sciogliete il lievito nel latte a temperatura ambiente (non scaldate il latte per far sciogliere prima il lievito perché rischiate di non far lievitare l’impasto)

Mettete in una ciotola capiente le farine, lo zucchero, il latte con il lievito sciolto, il miele e l’olio (se invece preferite l’intera dose di burro omettete l’olio, il burro va messo alla fine) e impastate in modo da amalgamare il tutto. Solo quando l’impasto sarà omogeneo incorporate le uova uno alla volta continuando ad impastare. infine aggiungete il burro, freddo di frigo, a pezzetti e impastate per 10 minuti abbondanti.

L’impasto all’inizio infatti sarà appiccicoso ma lavorandolo diventerà liscio, omogeneo e compatto ma allo stesso tempo elastico, senza appiccarsi alle mani.

impasto

A questo punto lo mettete in una ciotola, lo coprite con una pellicola, e lo lasciate riposare per due ore. Lieviterà fino a triplicare di volume

impasto-lievitato

Rompete la lievitazione, infarinate una spianatoia di legno (altrimenti l’impasto si attaccherà al piano) e stendete la pasta un pò spessa, non sottile, deve essere spessa almeno 8 mm (se fate di meno non si noteranno i giri una volta cotti)

impasto-infarinato

 Date una forma rettangolare all’impasto in modo da poter tagliare tanti triangoli isosceli (con una base di circa 10 cm).

triangoli-isosceli

Ora bisogna avvolgere ciascun triangolo, iniziando dalla base

arrotolo1

e continuando fino alla fine per avere questo risultato

arrotolo2

e andiamo a inarcare un po’ il cornetto e a stringere le estremità

inarco

proseguiamo fino a terminare l’impasto

cornetti-crudi3

eccoli un po’ più da vicino

cornetti-crudi-vicino

Ora li copriamo con un canovaccio pulito e li facciamo lievitare per un’altra ora. Ecco il risultato

cornetti-crudi-teglia

 E’ il momento di infornarli: forno pre-riscaldato a 180° per 13 minuti totali: 8 minuti così, e i restanti 5 minuti coperti con carta alluminio (per finire la cottura interna senza bruciarli fuori e mantenerli soffici. Attenzione! ogni forno è diverso, la ricetta originale prevedeva 25 minuti, ma il mio forno li cuoce in 13. quindi controllate e mettete la carta alluminio anche prima degli 8 minuti se si scuriscono troppo.

Consiglio: mentre aspettate di fare la seconda infornata, lasciate coperti i restanti cornetti.

Sfornarli, farli raffreddare e spolverizzarli di zucchero a velo! 🙂

cornetti-integrali-almiele1

Sembra un vassoio da bar! Non vi dico la soddisfazione!! 🙂

cornetti-integrali-almiele6

Come vedete dentro sono soffici

cornetti-integrali-almiele-aperti2

I nostri cornetti integrali al miele sono pronti da gustare!

Qualcuno di mia conoscenza non ha aspettato stamattina per assaggiarli eheheh 🙂 Potete farcirli con marmellata o nutella o crema, tagliandoli a metà o con una siringa per dolci! 🙂 Buon Appetito!

Conservazione: potete congelarli: sia prima della seconda lievitazione (quindi dopo aver dato la forma dei cornetti all’impasto li congelate) e sia una volta cotti, scongelandoli poi la sera prima o al mattino stesso in microonde. 🙂


10 thoughts on “Cornetti integrali al miele

  1. Perdonami ma le dosi sono scritte giuste? Ho dovuto aggiungere farinaa all’impasto…2 uova non sono troppe? Aspetto risposta grazie.

    • no no non sono troppe 🙂 comunque ovviamente dipende dalla grandezza delle uova 🙂 però non ti consiglio di aggiungere molta farina, rende meno leggeri e fragranti i cornetti 🙂 per questo avevo scritto “L’impasto all’inizio infatti sarà appiccicoso ma lavorandolo diventerà liscio, omogeneo e compatto ma allo stesso tempo elastico, senza appiccarsi alle mani”. ti sembrerà strano ma se lavori l’impasto per dieci minuti buoni, diventa compatto senza bisogno di aggiungere farina 🙂 io li faccio una volta alla settimana ormai e li congelo, quindi tranquilla: sembra che l’impasto sia troppo umido ma lavorandolo diventa sodo ed elastico. segui il procedimento, fai amalgamare le uova,e aggiungi il burro, freddo di frigo, solo alla fine, quando hai già un panetto sodo. lavorando il tutto si ottiene un bell’impasto 🙂

  2. Ciao, per quanto riguarda io congelamento come ti comporti? È possibile congelare i singoli cornetti crudi per poi far fare la seconda lievitazione la volta successiva, per infornarli un’altro giorno?

    • Ciao Maria,
      ci ho provato una volta, ma non essendo un impasto a sfoglia, bensì un lievitato, se lo congeli blocchi la lievitazione e quando poi li scongeli per infornarli non hai lo stesso risultato a cottura ultimata: risultano meno soffici e fragranti, quasi come non avessero lievitato. Quindi congelali subito dopo averli cotti (e fatti raffreddare) e scongelandoli in microonde oppure fuori freezer, sembreranno appena sfornati. 🙂

  3. Buona sera,
    leggo ora perchè non ho mai cercato ricette di cornetti, ho una domanda da porre, se io li preparo la sera posso farli lievitare tutta la notte? oppure è troppo?
    Per motivi lavorativi non ho tanto tempo da spendere (purtroppo) in cucina!!Attendo ansiosa una risposta così da poterli fare subito.
    Grazie

    • Ciao Carla,
      purtroppo anche io li faccio solo quando esco prima da lavoro, proprio per il tuo stesso motivo: lasciandoli lievitare tutta la notte, perdono un po’ la lievitazione e si sgonfia l’impasto. Quindi invece di risultare più leggeri come altri tipi di lievitati, risultano più pesanti e duri. La stessa cosa succede per la torta di rosa, forse perchè c’è l’uovo nell’impasto.
      Ciao A presto 🙂

  4. sono bellissimi questi cornetti! Infatti lo sto facendo in versione veg..però l’impasto mi è sembrato subito troppo asciutto, adesso stanno faticando un po’ a lievitare, spero che lasciandoli tutta la notte in forno spento domani siano gonfi! Ho sostituito il lievito di birra fresco con quello secco ma non sarà per questo che varia l’umidità vero? Hai suggerimenti? Grazie e complimenti ancora 🙂

    • In versione veg, quindi immagino che avrai omesso anche le uova, giusto? per quello faticavi ad amalgamare e a far lievitare l’impasto. Le ricette veg dicono di sostituire l’uovo con la banana schiacciata, ma io non l’ho mai provato in questa ricetta. Per la variante del lievito non penso sia rilevante perchè ogni tipo di lievito ha bisogno di un elemento che lo fa reagire, in questo caso lo zucchero che già c’è nell’impasto.
      Facci sapere come vengono 🙂

  5. Era tanto tempo che cercavo una bella ricetta per i croissant! E questa mi sembrava proprio ben pensata..complimenti! Spiegazione molto dettagliata e completa, risultato eccellente!
    Ho dovuto metterli in congelatore altrimenti non so quanti ce ne sarebbero ancora! Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*