Gonfiotti di carnevale

Postato il

Questa è una tipica ricetta di carnevale, da non confondere con gli sgonfiotti, che invece sono dei minibomboloni ripieni di crema pasticcera o cioccolato, anch’essi tipici del periodo carnevalesco.

I gonfiotti di carnevale sono morbide sfere ricoperte di zucchero a velo, diciamo delle “ciliegie” rivestite di zucchero: una tira l’altra! 🙂 A casa mia li facciamo da anni (lo ammetto non solo a carnevale) e il merito di averci fatto scoprire questa ricetta và a una grande amica della mia mamma, la cara Memé: praticamente una seconda zia! Quindi iniziamo a preparare i gonfiotti, anzi, come ormai li chiamo da anni, “i gonfiotti di Memé”! 🙂

Lista Ingredienti :

  • 4 uova
  • 300 gr. di zucchero
  • 250 ml di latte
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • scorza grattugiata di 1 limone non trattato
  • 100 gr. di burro o margarina a temperatura ambiente
  • 20 cucchiai di farina
  • olio di semi per friggere
  • zucchero a velo

Informazioni aggiuntive :

  • Difficoltà: media
  • Tempo di preparazione: un’ora di riposo fuori frigo + mezz’ora di ulteriore riposo + frittura
  • Costo: basso

Preparazione:

Sbattere le uova con lo zucchero fino a renderle una crema gonfia e spumosa

4uova-e-zucchero gonfiotti impasto1

Unire il burro, la scorza di limone grattugiato, il latte, poi il lievito per dolci insieme ai cucchiai di farina setacciata (poco alla volta: solitamente io inserisco 5 cucchiai per volta), fino ad ottenere un impasto morbido

impasto gonfiotti

Avvolgerlo in una pellicola e farlo riposare per un’ora fuori frigorifero.

A questo punto prendiamo l’impasto e ne facciamo tante piccole palline dal diametro di circa due centimetri (tanto lieviteranno un altro po’) e le lasciamo riposare in questo modo per un’altra mezz’ora.

gonfiotti da far lievitare

Nel frattempo preparare una padella capiente (io uso il wok) e iniziare a scaldare l’olio di semi. Quando è caldo (prova stecchetto) immergervi alcuni gonfiotti

frittura gonfiotti

e friggerli finché non saranno scuriti (non solo dorati, devono diventare ambrati) e metterli in uno scolapasta

gonfiotti fritti1

continuare fino a quando non saranno terminati, facendo attenzione perché man mano l’olio creerà una schiuma, quindi consiglio di friggerli poco per volta, per evitare di non riuscire a vederli e quindi cuocerli troppo o troppo poco

gonfiotti fritti2

Terminata la frittura, prendere una busta (io l’ho usata di plastica, ma va bene anche quella del pane, di carta) metterci dentro dello zucchero a velo e un po’ di gonfiotti alla volta e shakerare (scuotere)

sugarshake.

per far attaccare lo zucchero ai nostri gonfiotti di carnevale

zuccherati

Finalmente sono pronti per essere mangiati! Ecco il risultato finale! 🙂

gonfiotti slide e anteprima


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*