Torta delle rose

La torta delle rose è un dolce tipico della tradizione culinaria mantovana così chiamato perché assomiglia a un bouquet di rose.
A questa torta sono particolarmente affezionata perché ormai da minimo 5 anni è presente a casa mia il giorno del mio compleanno, il 22 maggio, mese dei fiori e delle rose ma soprattutto giorno di santa Rita, la santa delle rose, per cui ormai è la mia torta di compleanno del cuore: senza torta delle rose non mi sembra la mia festa! 🙂

Come dicevo è un dolce di origine mantovano che si prepara a maggio, per la festa della mamma o per il giorno di santa Rita e che per tradizione è farcita con una crema al burro. Noi però a casa la amiamo farcita con della marmellata o con della Nutella. Eheh la golosità non ha limiti 😉 Insomma questa torta è un piacere sia per il palato che per i nostri occhi! vediamo come prepararla!

Lista Ingredienti :

  • 500 gr farina 00
  • 1 cubetto di Lievito di birra
  • 50 gr zucchero
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 2 uova
  • 80 gr burro (sciolto a bagno maria)
  • 150 ml latte temperatura ambiente (mi raccomando né freddo di frigo né scaldato)
  • Zucchero a velo per decorare
  • marmellata o Nutella da spalmare come ripieno

Informazioni aggiuntive :

  • Difficoltà: media
  • Tempo di preparazione: 30 minuti di cottura + 1 ora e mezza di lievitazione
  • Costo: medio

Preparazione:

Tirare fuori dal freezer il cubetto di lievito in modo che si scongeli un po’ e sia più facile scioglierlo nel latte, che deve essere a temperatura ambiente. Vorrei raccomandarmi di NON scaldare il latte per sciogliere meglio il lievito di birra (esperienza: il minimo calore uccide il lievito e poi la torta non viene): non costa nulla aspettare dieci minuti e sciogliere piano piano il lievito nel latte, eviteremo poi di dover buttare l’impasto.

lievito-sciolto-nel-latte

Detto questo e sciolto il lievito nel latte, prendiamo una ciotola abbastanza grande e ci mettiamo le uova e lo zucchero

uova-zucchero

e le sbattiamo con una frusta elettrica per almeno 5 minuti buoni: non fermiamoci appena diventano spumose, perché più incorporano aria e meglio verrà la torta (qualsiasi torta in generale)

uova-sbattute

Ora grattugiamo la scorza di un limone non trattato, aggiungiamo il burro sciolto a bagnomaria in precedenza (e fatto raffreddare perché se lo incorporiamo caldo cuoce le uova) e aggiungiamo anche il latte col lievito sciolto dentro.

Ora incorporiamo la farina a poco a poco (e smettiamo di usare la frusta perché l’impasto ormai diventerà sempre più denso), fino ad ottenere un composto sodo ed elastico che andrà lavorato a lungo, anche una decina di minuti (per attivare per bene la lievitazione)

impasto

Far riposare l’impasto in una ciotola coperta da un canovaccio pulito per 1 ora, lontano da correnti d’aria (o nel forno spento così da non avere correnti). Dopo la lievitazione l’impasto dovrà aver raddoppiato il proprio volume.

impasto-lievitato

Passata l’ora, stendere l’impasto con il mattarello fino a formare un rettangolo alto mezzo cm circa.

Spalmare la marmellata sull’ impasto (o la Nutella, ma in questo caso scioglierla un po’ a bagnomaria, per renderla più fluida e facilmente spalmabile)  e metterne giusto un velo perché arrotolando poi straborda tutta, quindi è inutile: abbondare non la renderà più golosa perché tanto esce tutto e poi va’ eliminato.

Arrotolate fino a formare un lungo cilindro (o rotolo)

Tagliare il rotolo a fette spesse di circa 3 cm e porre “le rotelle”ottenute in una tortiera con i bordi alti coperta di carta forno.

Quindi mettere a lievitare ancora 30 minuti (sempre coprendo con un canovaccio) affinché crescano di volume

Dopo mezz’ora accendere il forno a 180° (cosi la pasta lieviterà ancora fino al momento di infornare).

Quindi infornare in forno preriscaldato per 25 minuti-mezz’ora (dipende dalla grandezza: io con le rotelle rimaste ho fatto anche una minitorta senza ripieno ed essendo piccina dopo 15 minuti era cotta): deve risultare dorata ma morbida perché è una brioche, se la cuociamo troppo diventa un biscotto e non va bene.

Farla raffreddare un po’ e spolverizzarla di zucchero a velo.

Ed ecco pronta la nostra torta delle rose!! :))

tre


2 thoughts on “Torta delle rose

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*